Cerca nel sito

Homepage l'ostsiedlung i tedeschi nei paesi Baltici i tedeschi in Polonia
i tedeschi nell’impero Austriaco i tedeschi nell’impero Russo altri insediamenti tedeschi
bibliografia siti amici mappa del sito


L'Ostsiedlung

 

la storia in sintesi

l'Impero Carolingio

il Regno di Germania

le Province orientali

gli insediamenti nelle Marche

lo sviluppo rurale nelle Marche

i coloni delle Marche

gli insediamenti durante l'Ostsiedlung

le Marche Sassoni

la Marca di Billung e la Marca del Nord

Meclenburgo, Principato di RŘgen e Pomerania

la Pomerelia e la Marca del Brandeburgo

Boemia e Moravia

l'Impero Tedesco

la prima guerra mondiale

il Nazismo e lo spazio vitale

dal dopoguerra ad oggi

 

scrivimi

libro degli ospiti

© 2007-2012

 

sei in: i Germanici > l'ostsiedlung > il Regno di Germania

L'Ostsiedlung

il Regno di Germania


in arancione il Regnum Francorum orientalium; in giallo i territori dipendenti

Nell’alto medioevo, Carlo Magno aveva sottomesso molti popoli germanici che abitavano nell’Europa centrale, in una zona delimitata grosso modo dalla catena delle Alpi al sud, i monti Vosgi ad occidente, dal Mare del Nord e dal fiume Elba a nord e dal fiume Saale ad oriente. Questi popoli germanici erano disomogenei, composti da diverse trib¨ che erano immigrate in questa zona durante il periodo delle migrazioni.


Ludovico il Pio

Quando l’Impero Carolingio venne diviso da Ludovico il Pio (figlio di Carlo Magno) tra i suoi tre figli, i popoli germanici si trovano nella terra che spett˛ a Ludovico II il Germanico, conosciuta come “Regnum Francorum orientalium” o “Regnum Teutonicum”, e col tempo divenne noto come “Regno di Germania”.

Alla morte di Ludovico II il Germanico, nell’876, i suoi tre figli si divisero il regno: Carlomanno ebbe il ducato Baviera (compresa la Carinzia) ed il titolo di rex Teutonicorum (re di Germania); Ludovico il Giovane ebbe i ducati di Franconia, Sassonia e Turingia. Carlo ebbe il ducato di Svevia (Alemannia). Pi¨ tardi avrebbero fatto parte del Sacro Romano Impero, assieme ad altre regioni.


Arnolfo di Carinzia

Sotto il governo dei re gi Germania Ludovico II il Germanico prima e Arnolfo di Carinzia poi, le prime ondate di insediamento guidate da Franchi e Bavari, raggiunsero la zona dell’odierna Slovacchia e quella che era allora Pannonia (l’odierna Burgenland, Ungheria e Slovenia). I pionieri erano cattolici.

Anche se i primi insediamenti guidati da Franchi e Bavari seguirono alla conquista dei Sorbi ed altri Venedi nel 10░ secolo ed altre campagne del Sacro Romano Imperatore, resero possibile la migrazione, l’inizio di un continuo insediamento ad est dei tedeschi Ŕ datato intorno al 12░ secolo.

Intanto in Scandinavia, le trib¨ germaniche settentrionali erano entrate a far parte della “epoca vichinga”, colpendo l’intera Europa saccheggiando, conquistando e commerciando.

Alcuni popoli germanici orientali si erano integrati nella civiltÓ di Roma e la loro cultura cess˛ di esistere. Allo stesso tempo sorsero le culture slave che divennero dominanti nell’Europa orientale e in gran parte dell’Europa centrale.

Gli slavi occidentali che stazionavano ai confini del regno di Germania erano chiamati “Venedi”. Raramente formavano grandi entitÓ politiche, ma erano costituiti da varie piccole trib¨ e confinavano con i Germani (tra le odierne Germania, Polonia e Boemia) o che vivevano entro i confini delle odierne Germania ed Austria.

indietro                        avanti